Dal 1966, il punto di riferimento per la tua Automobile


Vieni a Castel San Pietro Terme a scoprire tutti i nostri servizi.

12
Apr

Le 10 auto più brutte della storia!

,

A Grande richiesta, tornano le nostre classifiche!!!

Anche questa settimana parliamo di automobili...nello specifico di auto brutte. Molto brutte. Troppo brutte.

Si, perché non sempre i designer delle Case automobilistiche riescono a realizzare dei capolavori di bellezza, anzi a volte il risultato è talmente pessimo da risultare imbarazzante.

Ecco a voi la nostra, personalissima, scorrettissima classifica delle Auto più brutte mai prodotte!!!

 

 


Nissan Cube

 Il motivo che ha spinto la casa nipponica a ritirarla dal mercato poco dopo il suo debutto possiamo immaginarcelo. Quello che risulta difficile capire è come possano anche solo aver azzardato metterla in produzione. Voleva essere un’auto originale, pratica e spaziosa, ma in realtà può essere descritta semplicemente e unicamente come un vero e proprio azzardo al cubo.

 


Daihatsu materia


De gustibus non disputandum est diceva Giulio Cesare…forse lo diceva perché non aveva mai visto la daihatsu materia. Un’auto che mette d’accordo tutti e che per una volta ci fa dire: no, la bellezza non è un’opinione.


 

 


Fiat Duna


Quanto di peggio è stato partorito negli anni '80 trova un punto di arrivo nelle forme di questa Fiat. Le sue linee squadrate, i suoi spigoli, e il suo vano bagagli a dir poco sproporzionato sono un’Ode al rettangolo. Venduta in pochissimi esemplari subito prontamente rottamati, la Duna  si pone come antitesi della bellezza delle forme.



Alfa Romeo Arna

Alfa Romeo Arna e sei subito Alfista diceva lo spot nei fine anni ’70.  Di diversa opinione erano in realtà i clienti Alfa, considerato che la produzione venne definitivamente fermata dopo appena tre anni e mezzo di attività. D'altronde cosa ci si aspettava da un’auto che montava la scocca della Nissan Pulsar?!?




Fiat Multipla


Chiedi ad un proprietario di Fiat Multipla se ritiene che la sua auto sia bella e prontamente ti risponderà che "perlomeno è funzionale".  Il ché lascia poco spazio all’immaginazione; un po’ come quando si chiede un parere su una ragazza e ci viene prontamente risposto  che è simpatica...nulla di buono.

 

 


Hyundai Atos Prime


Non contenta di aver fatto uscire la Atos,  di certo non l'ideale di bellezza e armonia, la casa coreana  ha pensato bene di riposizionarle i fari rendendo l’anteriore ulteriormente  sbilanciato. Cavallo che perde non si cambia a quanto pare



 


Dacia Logan


Ok che la Dacia Logan la si compra per il prezzo, però dovrebbero fustigare il designer che ha avuto la brillante idea di copiare le linee della Fiat Duna. La domanda è: P - E - R - C - H - E’ l’hai fatto?

 

 

 


Subaru Tribeca


Un nome da festival del cinema, Tribeca, e un muso da film dell’orrore. La bocca trapezoidale al centro ha delle linee talmente inguardabili da farla catapultare dentro la top ten dell’infamia.





Ssangyong Rodius

 

C’è bisogno di dire qualcosa? Il posteriore è inquietante e il tetto  la fa somigliare a un caravan, per non dire ad un carro...





NSU Prinz

Se vi state chiedendo perché è nella top ten delle auto più brutte, vi do tre validi motivi:

1)      Sembrava un’auto costruita con il lego: un mattoncino davanti, due verticali in mezzo e uno dietro.

2)      L'unica auto che se la guardi da davanti o da dietro è esattamente uguale.

3)      La scelta dei colori. Era proprio necessario quel verde?

In Italia, negli anni '70 ebbe un tale successo da essere considerata un’auto che portava sfortuna. Un vero successo.